iniziative

Minami Sanrikucho 2014, tre anni dopo

 

La nostra direttrice Keiko Ando Mei nel corso del suo recente viaggio in Giappone ha visitato la piccola comunità di Minami Sanrikucho, nella Prefettura di Miyagi, completamente distrutta dallo Tsunami.

IMGP0005Il nostro Centro ha allacciato uno stretto rapporto di amicizia con questa comunità contribuendo, grazie anche al sostegno di Mediafriends e del Comune di Besano, ad una raccolta di fondi che ha portato a donare un totale di 62mila euro, da destinarsi alla costruzione di un asilo nido.

Nonostante la città sia stata completamente distutta e il dolore per la perdita dei familiari sia incancellabile, le persone sopravvissute alla tragedia sentono fortemente la responsabilità e il dovere di impegnarsi per una ricostruzione che garantisca un futuro alle giovani generazioni.

Keiko Ando, calorosamente accolta dal Responsabile per le relazioni con l’Estero di Minami Sanrikucho, ha potuto constatare di persona la grande determinazione che anima tutta la comunità, impegnata in un complesso lavoro di ricostruzione.
image171plan

 

Il progetto prevede innanzitutto l’innalzamento del terreno per la messa in sicurezza dell’area prescelta per la ricostruzione; un lavoro immane e tuttavia indispensabile per creare un luogo sicuro e protetto.

“Ora abbiamo tutto ciò di cui necessitiamo – ha riferito il Responsabile per le relazioni con l’Estero a Keiko Ando – ma saremmo davvero molto felici di poter ospitare ed accogliere tutti coloro che volessero venire a testimoniare di persona la loro amicizia e solidarietà nei confronti della nostra comunità”.

IMGP0007

2012 marzo- Giappone, ad un anno dallo tsunami

 

Venerdì 9 marzo 2012 dalle ore 19 – Centro di Cultura Giapponese – Via Lovanio 8 Milano

 

 

 

Era l’11 marzo dello scorso anno quando la forza distruttiva dello tsunami devastò il nord-est del Giappone causando ventimila vittime e l’incubo nucleare di Fukushima.

Una ferita profonda nel cuore del Paese cui fece seguito uno straordinario impegno collettivo per soccorrere le zone colpite.

La rimozione di immense distese di detriti fu la prima fase di un lungo e doloroso processo di ricostruzione che ora dovrà affrontare la messa in sicurezza del territorio e la pianificazione di nuove città e villaggi. A ciò si aggiunga il più difficile compito di sostenere coloro che soffrono la perdita dei propri cari, aiutandoli a tornare quanto prima ad una vita normale.

Con l’intento di mantenere vivo il ricordo e riportare l’attenzione sulle zone colpite, ad un anno da questa terribile tragedia il Centro di Cultura Giapponese di Milano ha organizzato venerdì 9 marzo una serata speciale con la proiezione del reportage “Il samurai disarmato” di Mimmo Lombezzi e l’allestimento di una mostra fotografica-documentale dell’architetto Ken Tani, che ha visitato recentemente la provincia di Ishinonmaki e i villaggi di sfollati alla periferia di Fukushima.

Nel corso della serata, inoltre, l’architetto Beatrice Spolidoro ha presentato il suo progetto per la costruzione di un asilo a Minami Sanrikucho.


2011 – “Aiutiamo il Giappone”


Il Centro è impegnato nell’iniziativa di solidarietà “Aiutiamo il Giappone” per la costruzione di un asilo nido nella città di Minami Sanriku, nella Prefettura di Miyagi, completamente distrutta dallo Tsunami. L’asilo sarà dedicato all’Amicizia tra Giappone e Italia. La somma raccolta verrà devoluta al Comune di Minami Sanriku che curerà la realizzazione del progetto.

L’iniziativa è stata promossa congiuntamente al Comune di Besano (Provincia di Varese), gemellato con il paese di Minami Sanriku, con il quale ha realizzato in passato scambi sia in ambito culturale che scientifico.

Il progetto è supportato da Mediafriends “La Fabbrica del Sorriso”.

Siamo orgogliosi di comunicarvi che in data 15 novembre 2011 la raccolta, grazie anche al sostegno di Mediafriends e del Comune di Besano, ha raggiunto un totale di circa euro 62.000 (circa 6.400.000 yen.)

 

Cari amici e sostenitori, vi ringraziamo, ancora una volta, per la vostra solidarietà e generosità.

 

Principali donatori: 

  • i Soci dell’Associazione Nuova Cultura Oriente – Occidente e Centro di Cultura giapponese, gli Amici della Associazione,
  • il Comune di Besano
  • Mediafriends – “La Fabbrica del sorriso”
  • Il gruppo “Luce per il Giappone”
  • Elisa Cairati e Emanuele Salvioni – Spettacolo teatrale Robecco Sul Naviglio
  • Mondial SpA
  • Dojo Scuola della Respirazione
  • Comunità Parrocchiale di S. Teresa – Cori Polifonici “Gesu’ a Nazareth” e “The Tuimbers”
  • Associazione Sorriso del Lago
  • Dojo Akeleinaa
  • Koryu Ikebana group di Mantova
  • Associazione Mille Gru di Cremona
 
 
Il 13 gennaio 2012 su Rete4, nell’ambito della serie “Storie di confine”, è andato in onda un reportage di Mimmo Lombezzi dedicato al Giappone del dopo tsunami. Il programma ha documentato, tra l’altro, la situazione della cittadina di Minami Sanrikucho e l’incontro con il Sindaco a cui è stata destinata la raccolta fondi promossa dal nostro Centro di Cultura Giapponese e da Mediafriends per la ricostruzione di un asilo.

 

L’iniziativa ha ottenuto dall’Ambasciatore del Giappone in Italia il

“Riconoscimento per l’amicizia e la solidarietà mostrate al popolo del Giappone”.